Non tutto il COVID vien per nuocere.

Non tutto il COVID vien per nuocere.

Non tutto il COVID vien per nuocere.

Buone notizie per gli acquirenti “prima casa”. Tutte le scadenze per chi, a seguito di acquisto o vendita della prima casa, doveva fare una qualche attività (trasferire la residenza, fare un nuovo acquisto, una nuova vendita, ecc.), erano già state prorogate dal 23 febbraio 2020 al 31 dicembre dello scorso anno coll’art. 24 di DL 23/2020.

Grazie al Decreto “Milleproroghe” emanato nei giorni scorsi tutte le scadenze sono state ulteriormente prorogate al 31 dicembre 2022.

Che cosa comporta tutto questo? Le scadenze vengono di molto posticipate con un sacco di ricadute positive.

Facciamo qualche esempio:

Una persona che abbia acquistato la sua prima casa in un comune diverso da quello in cui risiede, ha diciotto mesi di tempo per trasferire la residenza nel nuovo comune; grazie al Milleproroghe, per chi ha acquistato la casa dopo il 23 febbraio 2020 (o l’acquisterà fino alla fine di questo anno) i diciotto mesi si cominciano a contare dal 1° gennaio 2022 e quindi avrà tempo fino al 30 giugno 2023 per prendere la nuova residenza.

Chi vende la prima casa nei primi cinque anni dall’acquisto, deve ricomprare una nuova prima casa entro un anno dalla vendita, pena la restituzione dello sconto ricevuto con penali varie.

Chi ha venduto la sua prima casa dopo il 23 febbraio dello scorso anno (o la venderà fino alla fine di questo anno) avrà tempo fino al 31 dicembre 2022 per poterne comprare un’altra e godere contemporaneamente del credito d’imposta cioè scontare dalle nuove tasse dovute, le tasse che furono pagate col primo acquisto.

Chi possiede una prima casa e la vuol cambiare per comprane una più grande, può farlo senza ancora aver venduto la vecchia prima casa. Questo a condizione che entro un anno dal nuovo acquisto ceda la vecchia prima casa. E’ una norma molto flessibile che permette, in tempi difficili come questi, di non perdere una buona occasione soltanto perché non si è riusciti ancora a vendere casa propria.

E’ però anche una scelta che fanno solo i più coraggiosi perché una volta comprata la nuova casa la vecchia dev’essere venduta entro un anno in tutti i modi.

Bene, grazie al decreto Milleproroghe, chi si trova con “due prime case” dal 23 febbraio 2020 (o farà il secondo acquisto da ora  fino alla fine di questo anno) avrà tempo fino al 31 dicembre 2022 per vendere la vecchia prima casa.

Insomma una bella iniezione di tranquillità per tutti coloro a cui stanno già decorrendo i termini e un bell’incentivo per tutti quelli che hanno in mente di fare il grande passo.

Per chi vuole approfondire: https://www.money.it/decreto-milleproroghe-2021-cosa-prevede-testo-novita

Per chi invece non ha voglia di approfondire e vuol sapere solo ciò che gli interessa, può chiamare o scrivere al sottoscritto. Puo’ trovare qui tutti i miei contatti.

Leonardo Barsotti

Scegli di essere informato!!!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere notizie e approfondimenti interessanti sul mondo immobiliare

Oppure...

Iscriviti tramite Facebook